Scopri, con pochi click, il periodo che ti separa dal pensionamento

Il desiderio di conoscere il tempo che ci separa dalla pensione, quando si sale con gli anni, è legittimo. In passato si trattava di un’informazione spesso difficile da ottenere, e spesso legata a diverse variabili complesse. Ora, per fortuna, le cose sono cambiate e grazie a un simulatore di pensione è possibile avere un’idea di quanto tempo dovremo attendere prima di raggiungere questo ambito traguardo. Conoscere questa informazione vi consentirà di agire con più lungimiranza nella scelta della pensione integrativa. Naturalmente, prima di scegliere una pensione integrativa, è fondamentale effettuare un calcolo della pensione per stabilire la strategia migliore. Tenete comunque presente che il risultato proposto dal calcolatore è una stima: per avere il dato ufficiale è sempre necessario rivolgersi ai canali istituzionali. La previsione della pensione viene poi realizzata considerando anche i coefficienti di trasformazione, della speranza di vita e il tasso di inflazione. Come si può comprendere, possono poi intervenire fattori esterni difficili da prevedere che possono modificare l’attendibilità di un risultato. Pandemie, conflitti bellici e crisi economiche improvvise possono influire in modo determinante e modificare sostanzialmente la simulazione. Ciò non deve però impedire all’utente di informarsi e mettere in atto tutte le strategie necessarie per tutelare il proprio futuro.

Inserisci i tuoi dati e in pochi istanti avrai la risposta

Questo test semplifica molto i calcoli che solitamente vengono effettuati per stabilire la corretta età in cui andare in pensione. Il calcolo della pensione è un’operazione che risulta semplice e immediata e permette di pianificare con serenità i passi da effettuare per investire in modo intelligente il proprio capitale. L’algoritmo alla base di questo test tiene in considerazione il funzionamento del sistema pensionistico basato sul finanziamento intergenerazionale. Ciò significa che i contributi che vengono versato oggi dai lavoratori servono a finanziare le pensioni di oggi. In considerazione di questa impostazione, eventi come il calo delle nascite e l’allungamento della speranza di vita incidono in modo evidente su questo circuito. Tra gli altri elementi che possono influire ci sono anche i rapporti tra persone occupate, persone disoccupate e pensionati. Ciò, in passato, ha dato il via a una serie di riforme pensionistiche che prevedevano l’inserimento di criteri molto più stringenti al fine di garantire una sostenibilità ed un equilibrio dell’intero sistema pensionistico anche per le generazioni future.

Una procedura semplice e immediata per avere un’informazione importante

L’importanza di conoscere tutto ciò che riguarda la possibilità di andare in pensione consente di mettere in moto una serie di valutazioni relative al sistema previdenziale integrato. Oggi il sistema pensionistico è di tipo contributivo: significa che la pensione, diversamente da quanto accadeva in passato, viene parametrata sui contributi effettivamente versati da una persona durante la propria vita lavorativa e non più sul reddito goduto negli ultimi anni di lavoro. Naturalmente questo sistema penalizza coloro che vanno anticipatamente in pensione rispetto a chi, invece, va in pensione il più tardi possibile. Ricordiamoci poi che attualmente la pensione non copre completamente l’ultimo reddito che è stato goduto durante l’attività lavorativa, ma soltanto una parte di esso. Tecnicamente la percentuale di reddito che viene coperta dalla pensione viene definita come tasso di sostituzione, mentre quella che resta scoperta è definito come gap previdenziale. Vista la tendenza degli ultimi anni è facile prevedere che il gap previdenziale, nonostante gli sforzi compiuti e le ripetute riforme, andrà progressivamente crescendo per le generazioni future. Conoscere in anticipo queste informazioni consente quindi di muoversi preventivamente e tutelare il proprio futuro sottoscrivendo polizze integrative che possano affiancare in modo efficace la pensione tradizionale. Una corretta pianificazione deve essere effettuata con largo margine d’anticipo e il calcolo della pensione può rivelarsi quindi uno strumento strategico per garantirsi un tenore di vita che risponda alle nostre aspettative.

I commenti sono chiusi.