SOS partecipazioni: come scegliere quelle giuste, dalla lettera alla busta

Tra le tematiche ricorrenti nel mondo wedding c’è quello delle partecipazioni. Le partecipazioni non sono altro che gli inviti ufficiali che gli sposi spediscono o consegnano direttamente a mano, riportando all’interno data, orario e spesso anche informazioni sul regalo di nozze. Ma cosa dice il galateo in proposito? Come si scelgono quelle giuste? Ve lo sveliamo in questo articolo. Tutto parte dal contenuto della lettera che deve essere scritto rigorosamente a mano e poi sigillato all’interno di buste quadrate o rettangolari a seconda del proprio gusto personale.

Cosa scrivere sulla partecipazione di matrimonio?

Prima di raccontare cosa dovreste scrivere sulle vostre partecipazioni dobbiamo partire dal come farlo. Secondo il galateo le partecipazioni vanno scritte rigorosamente a mano; bandita la stampa per qualsiasi motivo. In caso non abbiate una buona calligrafia potete demandare il lavoro a chi si occupa di realizzare le partecipazioni. Cosa si scrive sulle partecipazioni? Secondo il galateo tutto va indirizzato alle singole persone inserendo titoli non relativi al lavoro o alla professione, andrà bene un “gentilissimo” o “gentilissimi”; vietati titoli come “Dottore” “Ingegnere” o “Avvocato”. C’è una sola eccezione che riguarda i titoli nobiliari e quelli militari. Sulla busta, che poi scopriremo insieme come scegliere, va scritto l’invito a seconda di chi è compreso: può essere un invito singolo, ad una coppia o ad un nucleo familiare.

Tutto sulla busta per le partecipazioni

Come si sceglie la busta? Secondo il galateo le buste vanno consegnate rigorosamente a mano e possono essere lasciate aperte. Non è necessario che vengano quindi chiuse con ceralacca se consegnate a mano. La differenza la fa la partecipazione che per motivi logistici viene spedita, in questo caso è necessario che venga chiusa ma poi inserita in una seconda busta per poterla proteggere. A livello di design invece il galateo non mette bocca, potete scegliere stile, colore e forma che preferite. Tra le più classiche, eleganti e popolari ci sono le buste quadrate. Disponibili in tantissimi colori e anche in versione riciclata se state organizzando un matrimonio green. Il colore deve essere in armonia con l’abito della sposa e con il tema delle nozze. La partecipazione e la relativa busta è importante che siano abbinate allo stile del matrimonio, in caso di necessità fatevi aiutare da un wedding planner o da uno dei vostri fornitori di fiducia per poter scegliere il prodotto più adatto e che si abbini alla perfezione con il resto del ricevimento.

Guida alle partecipazioni: qualche consiglio in più

Grazie all’aiuto di wedding planner esperti abbiamo raccolto alcune informazioni importanti che faranno piacere agli sposi. Per prima cosa parliamo di tempistiche: le partecipazioni dovrebbero essere scritte ed inviate con un notevole anticipo, secondo le regole si parla di almeno 6 mesi prima della data, sarebbe preferibile anche 8 mesi prima quando possibile.

Se state cercando uno schema da seguire è importante partire dall’annuncio delle nozze, poi i nomi degli sposi dove quello maschile precede quello femminile, si danno quindi le informazioni sulla cerimonia con data, orario e luogo per passare infine al luogo e all’ora del ricevimento. Ci sono alcune informazioni aggiuntive che possono essere apprezzate; per esempio i contatti di chi sta organizzando il matrimonio, eventuali informazioni sul dress code se particolare e per alcuni è anche necessario inserire informazioni riguardo al regalo: c’è chi inserisce informazioni sulla lista nozze o iban per la luna di miele.

Differenza tra partecipazioni ed invito

Concludiamo questo post sottolineando una differenza importante tra partecipazione ed invito; per comprenderne la differenza è necessario sottolineare la differenza tra cerimonia e ricevimento. È frequente che ci siano persone che vengono invitate solamente alla cerimonia e altre anche al ricevimento. Per questo motivo la partecipazione è destinata a chi desiderate sia presente alla cerimonia, in caso di gradita partecipazione anche al ricevimento viene inserito un secondo tagliandino per dare informazioni in merito.

Stili di tendenza

Il mondo wedding è sempre in fermento e proprio come per altri settori riesce a seguire le mode del momento; tra i trend e gli stili ricorrenti c’è quello floreale e quello del foliage che sono perfetti per matrimoni a contatto con la natura, hygge o bucolici. Ci sono poi quelli cromatici tra cui spicca il color indaco che è un buon mix tra blu e viola ma viene apprezzato anche il classico bianco e i più sbarazzini giallo e verde. Interessanti poi i giochi geometrici e i temi delle stampe che richiamano proprio il medesimo trend scelto per il matrimonio. 

I commenti sono chiusi.