Boom di acquisti online durante la pandemia

La pandemia ha stravolto molte delle abitudini quotidiane e anche la maniera in cui vengono effettuati gli acquisti di tutti i giorni. A causa delle restrizioni sugli spostamenti recarsi nei negozi fisici è diventato difficile ma anche rischioso, ma questo non ha impedito a molti consumatori di fare shopping online in completa sicurezza e quindi abbattendo il rischio del contagio.

Cambiamento delle scelte di consumo durante il Covid 19

Il Covid 19 ha portata una ventata di cambiamento anche per quanto riguarda il modo di fare acquisti. Tante persone che non avevano mai comprato online hanno iniziato a provare questa esperienza apprezzando in definitiva la qualità del servizio nel complesso. Coloro che invece avevano già fatto shopping grazie a Internet hanno intensificato questa abitudine, restando comodamente a casa e ricevendo la merce in tempi abbastanza brevi, in alcuni casi anche di appena un giorno lavorativo.

Con pochi e semplici click si può ordinare di tutto, non solo abiti e accessori moda, articoli per la casa, dispositivi elettronici, gadget vari e prodotti di bellezza, ma anche generi alimentari, attrezzature per il lavoro e il giardinaggio. Le statistiche sul punto parlano chiaro: gli acquisti online hanno registrato un incremento di almeno 10 punti percentuali in ogni categoria merceologica in seguito alla pandemia, specialmente nel settore farmaceutico e del fai da te. Il comparto che invece ha subito una forte diminuzione, pari al 75%, è invece quello del turismo e dei viaggi, come del resto era facile da intuire.

Boom delle vendite di integratori online

La spesa media mensile che viene riservata agli acquisti online è aumentata anche per quanto riguarda gli integratori alimentari, assunti da uomini e donne di ogni età e molto spesso a base di formulazioni naturali che non provocano effetti indesiderati. Il canale degli integratori, in particolare, ha registrato una forte crescita come probabile effetto dallo stress generato dall’isolamento forzato e dall’impossibilità di fare attività fisica in palestra.

Molti consumatori, non soltanto sportivi, hanno sentito la necessità di acquistare prodotti in grado di assicurare un effetto benefico a livello fisico e mentale. Questo spiega come mai gli e-commerce di farmacie e parafarmacie, ma anche portali come 20Centesimi,hanno infatti aumentato in modo esponenziale la vendita dei rimedi per contrastare l’insonnia, l’ansia, gli sbalzi d’umore e non solo.

Molto venduti sono infatti gli integratori che servono per dimagrire e accelerare il metabolismo, che svolgono un’efficace azione depurativa a carico dell’intestino e del fegato, oltre a quelli che combattono la fame nervosa e favoriscono la concentrazione.

Quali sono le prospettive per il futuro?

Bisogna considerare che le varie fasce di età hanno risposto in modo differente agli acquisti online. I giovani sembrano quelli più propensi a fare shopping su internet, ma non mancano ancora tanti consumatori che si sentono poco sicuri a fare acquisti fuori dai negozi fisici. In ogni caso i report e i dati che vengono raccolti con costanza restano in fase di continuo cambiamento, per cui non è ancora possibile compiere delle stime o fare delle previsioni certe per il futuro.

Allo stato attuale sembrerebbe che i nati negli anni ’60 e ’70 non hanno modificato in maniera così radicale le abitudini nel compiere gli acquisti e nella maggior parte dei casi preferiscono recarsi presso i punti vendita come avveniva prima della pandemia.

Gli imprenditori, di contro, dovranno iniziare a compiere scelte mirate per adeguare la modalità di vendita alle nuove esigenze. Saranno quindi chiamati ad accompagnare i consumatori verso questo modo di fare shopping, pertanto dovranno assecondare le necessità e i bisogni diversificati, sviluppando piattaforme quanto più possibile intuitive e facili da usare.

Sembra ragionevole pensare che chi ha già comprato su Internet nel corso della pandemia continuerà a farlo anche in futuro, perché potrà evitare di uscire da casa, quindi superare i problemi legati al traffico e al parcheggio e le lunghe ricerche fra gli scaffali.

Del resto comprare online vuol dire poter contare non solo su un vasto assortimento di prodotti, ma anche su cataloghi sempre aggiornati, spese di spedizione molto spesso gratuite, sconti, promozioni, assistenza e prezzi abbastanza concorrenziali.

Conclusioni

Gli acquisti più importanti e che comportano un certo investimento vengono spesso rimandati, perché il clima di incertezza non rende del tutto sicuri e per questo chi può cerca di risparmiare. Nonostante tutto, fare shopping online è diventata una pratica molto in voga e rapida per ricevere quello che serve senza uscire da casa.

Gli e-commerce delle farmacie sembrano i protagonisti, visto che tante persone supportano il benessere psicofisico con l’acquisto di integratori alimentari che servono a combattere varie problematiche e i cui volumi di vendite superano di gran lunga quelli dei negozi fisici.

I commenti sono chiusi.