Come scegliere un pc industriale

Gestire dati o elaborare numeri per grossi siti o altri settori è diventato un vero e proprio lavoro a seguito dell’aumento dell’importanza di internet e della rete. Inoltre, molte altre aziende richiedono pc industriali simili anche per tenere server farm oppure per altri motivi strettamente personali.

Nonostante la comunanza di intenti di tutti questi professionisti, permangono le difficoltà di ottenerne uno: questo dipende dalla scarsa attenzione dell’Italia a questi mercati, la quale crea problemi non indifferenti a tutti coloro che fanno impresa visti i tempi per la richiesta e la consegna di queste macchine. Inoltre, il grosso dei sistemi vengono dalla Cina e non garantiscono un funzionamento effettivo e sicuro dell’investimento fatto. Per questo motivo è bene conoscere quali sono i vantaggi di un pc made in Italy, scoprire i modi tramite i quali ottenerne uno e a chi rivolgersi.

Perché rivolgersi ad un produttore di pc industriali italiano

Se stai cercando un’azienda che si occupi della vendita pc industriali è bene prediligerne una Italiana e i motivi sono presto detti. In prima istanza, sai che ti stai affidando a prodotti che non provengono da paesi asiatici con tutti i dubbi sull’affidabilità e il funzionamento che possono sorgere; inoltre, non c’è bisogno di aspettare per lunghi periodi sia la spedizione che la sola richiesta di preventivo: interfacciarsi con un’azienda del proprio stato è molto più rapido.

In secondo luogo, fornitori di pc industriali italiani non ti fanno rischiare ritardi nella consegna o attesa nel caso di ordini cumulativi che, nel caso di malfunzionamenti o rotture, portano alla necessità di fare i conti con lunghe pratiche di reso e di assistenza: comprare pc da stati esteri come la Cina è forse più conveniente nel breve periodo, ma sicuramente più dispendioso su quello lungo: ti basta pensare ai ritardi che comportano i tempi biblici della gestione dei pc industriali, amplificandoli per le spedizioni estere.

Prediligere aziende di vendita pc industriali che offrono prove gratuite dei sistemi

Un altro motivo per cui è bene comprare il tuo pc industriale in Italia è relativa alla possibilità di provare il prodotto in anticipo approfittando – ove possibile e nel rispetto delle linee guida – del reso. Molti fornitori di pc made in Italy infatti mettono a disposizione servizi di prova gratuita per un periodo di 15 giorni lavorativi che corrispondono ad un uso intensivo del prodotto: se alla fine di questo periodo non sei soddisfatto della resa dei pc industriali forniti, ovvero ti rendi conto che non migliorano la tua produttività, puoi restituirli senza problemi.

Questo aspetto è solo di contorno nella vendita di pc industriali, tuttavia dimostra la differenza che intercorre fra un’azienda seria e Italiana e una estera che non conosci: non è una buona idea rivolgersi a fornitori di pc industriali che forse non saranno in grado di assisterti a dovere, scomparendo addirittura nel momento del bisogno.

Assistenza dei fornitori pc industriali

Infine, tutti i pc made in Italy possono usufruire di un servizio di assistenza contro guasti e rotture molto importante. Sebbene i pc industriali siano molto resistenti, infatti, può capitare anche a questi di rompersi e nel caso di sistemi acquistati all’estero non sapere a chi rivolgersi.

Prediligi fornitori di pc industriali – praticamente la totalità di quelli italiani o operanti sul territorio nazionale – che offrono assistenza ai pc industriali contro ogni tipo di guasti, fornendo aiuto di base per brevi o lunghi periodi a seconda del guasto, fino alla fase dell’effettiva riparazione e rientro a regime

I commenti sono chiusi.